giovedì 7 aprile 2011

Jack Vettriano


Danza ai limiti dell'amore - J. Vettriano, 2007


«Conducimi fino alla tua bellezza con un violino ardente
Conducimi attraverso il panico finchè potrò essere al sicuro
Alzami come un ramo d'ulivo e diventa la colomba
che mi riconduce a casa
Conducimi fino alla fine dell'amore
Oh fammi vedere la tua bellezza quando le prove sono perdute
Fammi sentire il tuo movimento come fanno in Babilonia
Mostrami lentamente ciò di cui solo io conosco i limiti ù
Conducimi fino alla fine dell'amore».

(traduzione di "Dance Me to the End of Love" di Leonard Cohen)

L'espressione più dolce che possa esistere è quell'espressione leggera che parte dal cuore e dall'anima e fluisce nel movimento del corpo. Non pensare che la danza sia un insieme di passi...ma una risposta della bellezza dell'anima che viene dal cuore. La danza è un pensiero che in quel momento si concretizza e diventa un desiderio..e poi un bisogno...


♩♫ ♭♪


Craig Armstrong - "This love"

http://www.youtube.com/watch?v=gEsUiQIyzd8

2 commenti:

  1. Questo blog è così bello che non andrei più via.... :)

    RispondiElimina
  2. Grazie davvero, ne sono molto felice :D complimenti anche per il tuo, presto passerò per un giro d'approfondimento, per ora ho dato solo un'occhiata veloce! ;)

    RispondiElimina